Larino

Come giungere
Percorrendo la Statale n. 480 da Ururi giungiamo a Larino, cittadina del Basso Molise.

 “URBS PRINCEPS FRENTANORUM“ la denominarono gli antichi a sottolineare l’importanza avuta nel passato.
Di Larino ebbe modo di parlare Cicerone in una delle sue arringhe più complesse: la “PRO CLUENZIO“.
La Larino alta (Piano San Leonardo) è dominata dall’Anfiteatro Romano realizzato alla fine del I secolo d.c. a seguito di lascito testamentario di un cittadino di Larinum di rango senatorio.
La forma è elittica, con muri in opera reticolata.
Nel centro storico, situata nella parte bassa dell’abitato larinese, è possibile ammirare la Cattedrale dedicata all’Assunta e a San Pardo.
E` una chiesa di stile gotico costruita nel 1319 su un edificio più antico di essa si hanno notizie già nel IX secolo.
Nel mese di maggio si svolge in onore di San Pardo la sfilata, in un percorso ben determinato, di circa 150 carri trainati da buoi appartenenti a famiglie larinesi, di varie grandezze e addobbati con pizzi, coperte ricamate e fiori di carta di vari colori.
A Larino è nata ed ha sede legale l’Associazione “Città dell’Olio“, che ha  come scopo quello di promuovere uno dei prodotti agricoli più apprezzati in Italia, l’olio di oliva; vi aderiscono 100 Comuni di quasi tutta Italia.

Cantine da visitare: